News no image

Published on marzo 10th, 2008 | by Administrator

0

La lotta contro il P2P prosegue ovunque!

dc++Ormai quasi ogni stato è interessato dalle controversie legali relative all’illecita condivisione di materiale protetto da diritto d’autore.

Stavolta, infatti, è il turno dell’Islanda, come riporta Iceland Review: nove cittadini islandesi, infatti, sono stati condannati dalla Corte Distrettuale di Reykjavík per aver illecitamente condiviso una notevole mole di materiale protetto da diritto d’autore utilizzando la rete Direct Connect.

I nove imputati sono stati condannati al pagamento delle spese legali, che ammontano a circa 26.000 euro. Evidentemente gli avvocati islandesi guadagnano molto di più di quelli italiani!

Oltre al pagamento delle spese, Bjarki Magnússon è stato condannato, in via non definitiva, a trenta giorni di reclusione mentre gli altri otto sono stati condannati a due anni di libertà vigilata.

Snaebjörn Steingrímsson, presidente dell’associazione locale dei titolari dei diritti sulle opere cinematografiche (SMAIS), ha espresso il proprio disappunto per la scarsa incisività dei provvedimenti.

 


About the Author



Back to Top ↑