La nota software house lotta contro un programma che automatizza alcune parti fondamentali del videogioco: perché?