Definizione: con l’espressione cybersquatting (detta anche domain grabbing, da to grab=ghermire) si indica il fenomeno di acquisizione della titolarità di nomi a dominio corrispondenti a nomi generici, marchi altrui o nomi di persona al fine di rivenderli o trarne comunque profitto.

Alcuni distinguono fra cybersquatting e domain grabbing. Più specificatamente, il primo avrebbe ad oggetto nomi generici o di persona, il secondo concretizzerebbe una ipotesi di concorrenza sleale. Pertanto, il domain name registrato sarebbe uguale o assai simile alla denominazione o al marchio di titolarità di un terzo soggetto.

In altri termini, dunque, con le espressioni di cui sopra viene definita l’occupazione arbitraria di siti: ciò può avvenire a scopo di mero disturbo, ma altresì per compiere illeciti concorrenziali sfruttando l’univocità dei nomi a dominio.

Tale pratica è sorta negli Stati Uniti sul finire degli anni novanta, ma ormai è diffusa ovunque e sembra in continua crescita.

Approfondimento sul cybersquatting

Lo squatting consiste nell’occupazione di terreni o edifici abbandonati, solitamente motivata da ideali o fini politici o sociali, ma anche da motivi di opportunità (ad esempio, reperire un luogo ove nascondersi). Il cybersquatting, similmente, consiste in una sorta di occupazione di nomi a dominio, solitamente corrispondenti o simili a marchi noti. Il cybersquatter, così, può ricavare un profitto dal nome a dominio semplicemente rivendendolo a terzi oppure a chi è titolare del marchio. Ciò avviene poiché l’assegnazione dei domain names è regolata dal principio del first come, first served. Pertanto, “chi tardi arriva, male alloggia”.

Ultimi aggiornamenti

spid cns azienda
La pandemia da Covid-19 è stata un fattore propulsivo di un processo che era già in progressivo e rapido avanzamento: l’avanzamento digitale dei servizi delle Pubbliche Amministrazioni è infatti un obiettivo a lungo perseguito dal legislatore, europeo ed italiano. L’auspicio è quello, fra tutti, di snellire […]
cookie policy generator iubenda privacy
Navigando in rete, è diventata sempre più alta la probabilità di imbattersi in siti web del tutto diversi fra loro – sia perché i gestori dei siti sono diversi, sia perché diversi sono i contenuti all’interno della pagina stessa – ma che hanno una Privacy & […]
e-commerce sanzioni direttiva omnibus
Il già ampio novero di strumenti legislativi previsti a tutela dei diritti dei consumatori (ed imposti agli eCommerce) è stato recentemente arricchito dall’entrata in vigore della Direttiva Omnibus (direttiva (UE) 2019/2161 che modifica la direttiva 93/13/CEE del Consiglio e le direttive 98/6/CE, 2005/29/CE e 2011/83/UE del […]

Iscriviti alla nostra newsletter

i nostri social

Guarda i nostri video e rimani aggiornato con notizie e guide

Lo sapevi che per continuare a fare Smart Working in azienda bisognerà adottare degli accorgimenti entro il 30 giugno?

Le modalità per fare marketing si sono evolute di pari passo alle norme in tema di privacy, questo porta ad un binomio complesso: lead generation e privacy. Come fare contatti rispettando però il GDPR?

Il marchio oggi non rappresenta meramente un simbolo identificativo, ma diviene uno degli elementi fondanti della brand identity di un’impresa. La registrazione è fondamentale per tutela e VALORE del tuo business.