Definizione: il termine “shareware” identifica software commerciale che viene reso disponibile gratuitamente come versione di prova. I programmi così distribuiti possono presentare una o più delle seguenti limitazioni (chiaramente a discrezione del titolare dei diritti patrimoniali d’autore):

– nelle funzioni (determinate funzioni vengono disabilitate, ad esempio il salvataggio di file);

– nella durata (ossia funzionano per un tempo limitato);

– nelle possibilità giuridiche di utilizzo (ad esempio, sono liberamente utilizzabili a fini personali ma non nello svolgimento di un’attività commerciale o professionale).

Il software può inoltre essere reso disponibile gratuitamente a tutti per qualsiasi utilizzo e il pagamento del suo prezzo viene lasciato all’onestà (oltre che alla discrezionalità) di ciascun utente.

 

Comments are closed