facsimile collegato lavoro

Rendiamo di seguito disponibile il modello facsimile da inviare per richiedere il pagamento ai sensi dell’art. 1219 del Codice civile. E’ opportuno essere il più precisi possibili e non inviare documenti “alla cieca”, ma agire per tutelare i propri diritti qualora siano ritenuti violati. E’ assolutamente consigliabile ed opportuno rivolgersi a professionisti del settore.

Il presente modello fac-simile permette, comunque, di chiarirsi le idee su come può essere redatta una richiesta di pagamento con contestuale richiesta di messa in mora ai sensi e per gli effetti dell’art. 1219 del Codice civile, ma è solo una risorsa utile e ribadiamo il consiglio e l’opportunità di rivolgersi a professionisti esperti del settore, in grado di tutelare al meglio il proprio credito.

Segue modello fac-simile, da utilizzarsi solo su consiglio e con l’assistenza di professionisti qualificati.

 

(Dati anagrafici del creditore)

____________________

via ____________n.___

cap______Città_____

 

 

 

Città _________, data__________

(luogo e data di invio)

Raccomandata a/r anticipata via fax o posta elettronica:

 

Spett.

_______________

_______________

(fare attenzione che l’indirizzo appartenga al reale destinatario dell’intimazione)

 

OGGETTO: (nome delle parti) _________________ richiesta di pagamento e costituzione in mora ex. art. 1219 c.c.

 

Io/la sottoscritto/a ______________ nato/a il ______________, a ______________ e residente in ______________ (___), alla via ______________, formulo/a la presente per significare quanto segue.

Premesso che:

1) in data _______ (breve descrizione del fatto con la specificazione della titolarità del credito vantato e gli eventuali inadempimenti contrattuali di controparte);

2) a tutt’oggi non risulta adempiuto il pagamento/rimborso/accredito di ________ (somma esatta di denaro di cui ci si ritiene creditori) per Vostra esclusiva colpa dal momento che a nulla sono valsi i precedenti tentativi di sollecito a riguardo.

Tutto ciò premesso e considerato, Vi comunico che ho deciso di costituirVi in mora, e di richiederVi il risarcimento di tutti i danni occorsi, pertanto

VI INTIMO E DIFFIDO

formalmente, ai sensi e per gli effetti dell’art. 1219 del Codice Civile ad adempiere al versamento di ________ (somma esatta di denaro di cui ci si ritiene creditori) entro e non oltre il termine di 15 giorni dal ricevimento della presente fatti salvi i maggiori danni ed interessi.

Potrete adempiere eseguendo il pagamento con le seguenti modalità:

– bonifico a mezzo di conto corrente bancario:

INTESTATO A ____________BANCA _______________IBAN ___________________________

– pagamento a mezzo PayPal

___________________________________

Vi significo inoltre che, qualora non ricevessi il Vostro positivo riscontro entro e non oltre il termine suddetto, agirò come riterrò più opportuno per la tutela dei miei diritti ed interessi, con riserva di adire le competenti vie legali, per il rimborso delle spese, interessi di mora e risarcimento dei danni.

Con ogni più ampia riserva di diritti, ragioni e azioni, porgo distinti saluti.

Firma __________________

Ultimi aggiornamenti

libertà di pensiero online
La manifestazione del pensiero per la Costituzione Italiana L’art. 21 Cost. è la norma costituzionale principe e di ampia portata che tutela la libertà di manifestazione del pensiero, un principio cardine delle democrazie di stampo occidentale, che ha visto i propri esordi – in termini di […]
cookie policy
Dal 9 Gennaio 2022 sono entrati in vigore particolari adempimenti obbligatori in capo ai titolari di siti web in tema di cookie, previsti dal Garante Privacy. Non hai ancora aggiornato la cookie policy? Hai copiato l’informativa da qualcuno e non sai se è aggiornata? Non sai come gestire i cookie? Se non hai […]
“Chiunque abusivamente esercita una professione, per la quale è richiesta una speciale abilitazione dello Stato, è punito […]”. Il dispositivo dell’art. 348 c.p. afferma che coloro che forniscono contenuti e servizi per i quali è necessaria una speciale abilitazione, in difetto dei requisiti di legge, possono […]
Maggiori tutele per i consumatori di servizi e contenuti digitali Il 1° gennaio 2022 avranno efficacia le disposizioni contenute nel D.lgs. n. 173/2021, in attuazione della Direttiva europea 2019/770, relativa ai contratti di fornitura di contenuto digitale e di servizi digitali. Le novità introdotte dal Codice […]
Evitare problematiche legali sul marchio Registrare un marchio è un onere, non un dovere. La differenza tra onere e dovere può sembrare un arcano (e lo è anche per alcuni tecnici del settore) ma, in estrema sintesi, consiste nella contrapposizione tra ciò che è obbligatorio a […]
smart working linee guida brunetta
Nuove linee guida per le PA sul lavoro agile Sono state pubblicate le tanto attese Linee guida, rivolte alle Pubbliche Amministrazioni, contenenti le indicazioni per l’allocazione e la gestione del personale in smart working. Non tutta la platea dei destinatari coinvolti si è dichiarata soddisfatta del […]