MicrosoftLo scorso febbraio Microsoft è stata multata dalla Commissione Europea per violazione della normativa antitrust con una sanzione molto pesante: ben 899.000.000 €. Ora, però, ha deciso di appellare questa decisione.

Microsoft era stata accusata di aver continuato ad abusare della sua posizione dominante nonostante una precedente condanna del marzo del 2004, con la quale era stata inflitta una sanzione di 497.000.000 € dovuta al fatto che la medesima azienda non aveva "divulgato la necessaria documentazione di interfaccia che dovrebbe permettere a gruppi di lavoro di altre società di assicurare, a prezzi ragionevoli, una piena interoperabilità col sistema Windows".

Microsoft non avrebbe, però, ottemperato agli obblighi di cui alla decisione del marzo 2004 entro il termine previsto del 22 ottobre 2007 imponendo "prezzi eccessivi e irragionevoli" per poter accedere alla propria documentazione informatica, rendendo più complicato il dialogo tra i propri sistemi e quelli di gruppi concorrenti.

Secondo la Commissione Europea, il colosso di Redmond si è reso colpevole di abuso di posizione dominante perché non ha fornito ai concorrenti le informazioni necessarie per assicurare l’interoperabilità e perché ha incorporato il programma Windows Media Player nel sistemi operativi della famiglia "Windows".

Un portavoce della Commissione Europea ha affermato che la sanzione irrogata a Microsoft è perfettamente legittima. Vedremo cosa dirà la Corte di Giustizia delle Comunità Europee.

Ultimi aggiornamenti

auth code dns url
Recupero Auth Code e trasferimento del dominio Il nome a dominio consiste nella unione di lettere, numeri e altri caratteri speciali di cui l’utente che ne richiede la registrazione diventa legittimo titolare. Pertanto, quest’ultimo può svolgere una serie di attività con il suddetto, tra cui il […]
Novità sul controllo del Green Pass al lavoro La Camera dei deputati ha approvato definitivamente alcuni emendamenti, già passati al Senato, al disegno di legge di conversione del decreto-legge n. 127 del 2021 (in scadenza il 20/11/2021), decreto che aveva introdotto le attività di verifica del […]
kit green pass
DL n. 127/2021: il Green Pass e le misure organizzative del datore di lavoro Il 21 settembre 2021, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha firmato il decreto-legge n. 127 che ha esteso l’obbligatorietà dell’uso del Green Pass anche al mondo del lavoro, a partire dal […]
L’obbligo di specificare i dati raccolti dalle app su Play Store Lo scorso maggio, Google ha annunciato una novità in tema di tutela degli utenti, in particolare in merito alla sicurezza dei loro dati e della loro privacy. Proprio come succede già sulla Piattaforma di iPhone […]
google agcm
Google nuovamente sanzionata da AGCM L’AGCM, Autorità del Garante della Concorrenza e del Mercato, con il bollettino n. 38 del 27 settembre 2021, ha sanzionato il colosso di Mountain View affermando che alcune clausole all’interno dei Termini di Servizio di Google Drive sono lesive dei diritti […]