garante_logo2.jpgIl  Garante privacy ha autorizzato una
multinazionale ad utilizzare un sistema di riconoscimento biometrico
basato sul rilevamento delle impronte vocali dei propri dipendenti per
gestire in maniera sicura e reimpostare automaticamente la password
necessaria per accedere ai sistemi informatici.

 

La società in questione dovrà
informare i dipendenti sul trattamento dei dati biometrici e acquisirne
il consenso, oltre a garantire sistemi alternativi per cambiare
le password.

 

Il
sistema di rilevamento biometrico, sottoposto alla verifica preliminare
dell’Autorità, si basa sull’identificazione dell’utente attraverso
l’elaborazione dell’impronta vocale
, registrata e memorizzata su un
server. Per la trasmissione dei dati è previsto l’uso di una rete
protetta.

 

Gli
utenti, durante la c.d. fase di addestramento, dialogano per via telefonica con il sistema pronunciando per quattro volte tre coppie di
parole in modo da rendere possibile la registrazione della voce. Le
informazioni vocali così raccolte vengono trasformate in un modello di
riferimento digitale
("template") che il sistema confronta con le
parole pronunciate dall’utente che intende cambiare password. Una volta
accertata l’identità dell’utente, il sistema procede automaticamente ad
impostare la parola chiave comunicandola al dipendente.

 

Nell’ambito della verifica preliminare, il Garante per la protezione dei dati personali, con provvedimento del 28 febbraio 2008, ha ritenuto che il sistema sottoposto alla
sua attenzione sia in grado di garantire, per il rinnovo delle password
d’accesso dei dipendenti ai servizi informatici, un elevato livello
tecnologico di sicurezza, tenuto anche conto che l’impronta vocale,
acquisita e codificata secondo il processo descritto, sarebbe
impossibile da "ricostruire" e, quindi, inutilizzabile per altri scopi.

 

La società dovrà comunque predisporre adeguate misure organizzative
per prevenire eventuali rischi di utilizzo abusivo dei dati personali
raccolti nella fase di addestramento. Infine, in caso di cessazione
del rapporto di lavoro devono essere tempestivamente cancellati tutti i
dati del dipendente.

 

Fonte: Garante per la protezione dei dati personali

Ultimi aggiornamenti

libertà di pensiero online
La manifestazione del pensiero per la Costituzione Italiana L’art. 21 Cost. è la norma costituzionale principe e di ampia portata che tutela la libertà di manifestazione del pensiero, un principio cardine delle democrazie di stampo occidentale, che ha visto i propri esordi – in termini di […]
cookie policy
Dal 9 Gennaio 2022 sono entrati in vigore particolari adempimenti obbligatori in capo ai titolari di siti web in tema di cookie, previsti dal Garante Privacy. Non hai ancora aggiornato la cookie policy? Hai copiato l’informativa da qualcuno e non sai se è aggiornata? Non sai come gestire i cookie? Se non hai […]
“Chiunque abusivamente esercita una professione, per la quale è richiesta una speciale abilitazione dello Stato, è punito […]”. Il dispositivo dell’art. 348 c.p. afferma che coloro che forniscono contenuti e servizi per i quali è necessaria una speciale abilitazione, in difetto dei requisiti di legge, possono […]
Maggiori tutele per i consumatori di servizi e contenuti digitali Il 1° gennaio 2022 avranno efficacia le disposizioni contenute nel D.lgs. n. 173/2021, in attuazione della Direttiva europea 2019/770, relativa ai contratti di fornitura di contenuto digitale e di servizi digitali. Le novità introdotte dal Codice […]
Evitare problematiche legali sul marchio Registrare un marchio è un onere, non un dovere. La differenza tra onere e dovere può sembrare un arcano (e lo è anche per alcuni tecnici del settore) ma, in estrema sintesi, consiste nella contrapposizione tra ciò che è obbligatorio a […]
smart working linee guida brunetta
Nuove linee guida per le PA sul lavoro agile Sono state pubblicate le tanto attese Linee guida, rivolte alle Pubbliche Amministrazioni, contenenti le indicazioni per l’allocazione e la gestione del personale in smart working. Non tutta la platea dei destinatari coinvolti si è dichiarata soddisfatta del […]