Garante privacyIl Garante privacy è intervenuto su un caso assai delicato: la trasmissione delle immagini della scena del delito della studentessa inglese Meredith Kercher. Vediamo i dettagli.

L’omicidio della studentessa inglese, avvenuto a Perugia, ha suscitato un notevole clamore e coinvolge persone ormai assunte, loro malgrado, agli onori della cronaca. L’interesse mediatico è notevole, forse troppo: il 31 marzo 2008 l’emittente Telenorba ha trasmesso le immagini della scena del delito, ivi compreso il corpo senza vita di Meredith.

Il Garante per la protezione dei dati personali ha giudicato tali immagini "raccapriccianti, non essenziali all’informazione e lesive della dignità della ragazza inglese uccisa".

L’Authority ha affermato che il filmato lede diritti fondamentali riconosciuti dal Codice in materia di protezione dei dati personali e dal codice deontologico dei giornalisti: dunque, non dovrà più essere trasmesso.

Dalla visione del filmato acquisito dall’Autorità è risultato infatti che le immagini del corpo nudo della ragazza, i particolari delle ferite e le descrizioni audio delle condizioni in cui è stato ritrovato il cadavere non sono giustificate dal punto di vista dell’essenzialità dell’informazione e rappresentano, in particolare, una grave violazione del diritto alla dignità della persona, che non viene meno con la morte.

Copia del provvedimento è stata inviata al Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, al Consiglio regionale competente e alle testate e trasmissioni giornalistiche cui Telenorba aveva ceduto il filmato.

Il provvedimento del Garante non può che essere condiviso: speriamo che in futuro non debba più pronunciarsi su casi simili.

Fonte: Garante per la protezione dei dati personali.

 

Ultimi aggiornamenti

spid cns azienda
La pandemia da Covid-19 è stata un fattore propulsivo di un processo che era già in progressivo e rapido avanzamento: l’avanzamento digitale dei servizi delle Pubbliche Amministrazioni è infatti un obiettivo a lungo perseguito dal legislatore, europeo ed italiano. L’auspicio è quello, fra tutti, di snellire […]
cookie policy generator iubenda privacy
Navigando in rete, è diventata sempre più alta la probabilità di imbattersi in siti web del tutto diversi fra loro – sia perché i gestori dei siti sono diversi, sia perché diversi sono i contenuti all’interno della pagina stessa – ma che hanno una Privacy & […]
e-commerce sanzioni direttiva omnibus
Il già ampio novero di strumenti legislativi previsti a tutela dei diritti dei consumatori (ed imposti agli eCommerce) è stato recentemente arricchito dall’entrata in vigore della Direttiva Omnibus (direttiva (UE) 2019/2161 che modifica la direttiva 93/13/CEE del Consiglio e le direttive 98/6/CE, 2005/29/CE e 2011/83/UE del […]

Iscriviti alla nostra newsletter

i nostri social

Guarda i nostri video e rimani aggiornato con notizie e guide

Lo sapevi che per continuare a fare Smart Working in azienda bisognerà adottare degli accorgimenti entro il 30 giugno?

Le modalità per fare marketing si sono evolute di pari passo alle norme in tema di privacy, questo porta ad un binomio complesso: lead generation e privacy. Come fare contatti rispettando però il GDPR?

Il marchio oggi non rappresenta meramente un simbolo identificativo, ma diviene uno degli elementi fondanti della brand identity di un’impresa. La registrazione è fondamentale per tutela e VALORE del tuo business.