logo ebayDiverso tempo fa, eBay era stata citata in giudizio da una società chiamata "Innovate! Technology" per una presunta violazione del Digital Millennium Copyright Act, che ora, però, dovrà difendersi dal più noto gestore di aste on line.

"Innovate! Technology" aveva accusato eBay di aver leso i propri diritti di proprietà intellettuale, ai sensi del DMCA, poiché i propri prodotti venivano venduti mediante il noto sito di aste anche da soggetti che non erano rivenditori autorizzati e che praticavano prezzi inferiori a quelli consigliati dalla "Innovate! Technology" stessa.

Proprio questa azienda aveva chiesto ed ottenuto, in circa un centinaio di casi, che eBay sospendesse le vendite (e gli account) di chi aveva messo in vendita loro prodotti senza avere la qualifica di rivenditore autorizzato o, comunque, a prezzo minore rispetto a quello consigliato dalla stessa società.

Ebay ha reagito alle accuse ed ha, inoltre, effettuato un contrattacco: ha affermato la mala fede della "Innovate! Technology" nel ricorrere alle disposizioni del DMCA ed ha di conseguenza richiesto il risarcimento dei danni, il pagamento delle spese legali ed un’ingiunzione che vieti alla medesima azienda di porre in essere azioni legali ai sensi del DMCA.

Effettivamente le pretese giudiziarie della Innovate! Technology sembrano concretizzare una "lite temeraria": vedremo cosa ne penseranno i giudici statunitensi.

Ultimi aggiornamenti

email garante
Con il provvedimento n. 642 del 21/12/2023 il Garante Privacy ha emanato un documento di indirizzo denominato “Programmi e servizi informatici di gestione della posta elettronica nel contesto lavorativo e trattamento dei metadati”, rivolto ai datori di lavoro pubblici e privati, con cui porta alla luce […]
I giorni 14 e 15 febbraio 2024 abbiamo avuto il piacere di partecipare come media partner all’evento di WMF AI Festival, presto condivideremo una serie di contenuti divulgativi sul tema delle AI, qui su diritto dell’informatica ed altri in collaborazione con l’Avv. Giuseppe Croari, improntati anche […]
ai intelligenza artificiale responsabilità azienda
L’ascesa vertiginosa dell’intelligenza artificiale (IA) ha portato con sé interrogativi fondamentali sulla responsabilità in caso di danni causati da algoritmi. Nel contesto aziendale, il dilemma principale si concentra su chi dovrebbe essere considerato responsabile: il programmatore, l’azienda o, in modo sorprendente, l’IA stessa?   La Teoria […]

Iscriviti alla nostra newsletter

i nostri social

Guarda i nostri video e rimani aggiornato con notizie e guide

Lo sapevi che per continuare a fare Smart Working in azienda bisognerà adottare degli accorgimenti entro il 30 giugno?

Le modalità per fare marketing si sono evolute di pari passo alle norme in tema di privacy, questo porta ad un binomio complesso: lead generation e privacy. Come fare contatti rispettando però il GDPR?

Il marchio oggi non rappresenta meramente un simbolo identificativo, ma diviene uno degli elementi fondanti della brand identity di un’impresa. La registrazione è fondamentale per tutela e VALORE del tuo business.