carte di creditoSegnaliamo altri due casi di phishing, in cui i phisher si sono "finti" Poste.it e Google.

Continuiamo, dunque, a segnalare altri casi di phishing per aiutare chi dovesse avere dubbi sulla veridicità dei contenuti di email "sospette".

Ripetiamo il solito consiglio: diffidare di simili email o comunicazioni e non cliccare mai sui collegamenti presenti in esse! Nessun istituto bancario (o simile, come le Poste Italiane) e nessun gestore di aste on line, del resto, chiederà mai ai propri utenti nome utente e password. E’ interessante notare che la seconda segnalazione, relativa a Gmail, è relativa ad una violazione compiuta mediante lo stesso sito della prima, come è risultato dall’analisi del link (che qui abbiamo, chiaramente, disattivato). Infine, come in molte altre ipotesi di phishing, le email sono state redatte utilizzando un traduttore automatico: ulteriore segno della loro inaffidabilità!

Ecco i testi delle due email che sono state inviate di recente (in caso di ricezione il consiglio è di cancellarle immediatamente!):

1) Poste.it

Caro cliente Poste,

Poste ti regala un bonus di fedeltà di 25 Euro/carta e di 50 euro/conto.

Importo bonus/carta:

Importo bonus/carta vinto: 26,00
Commissioni: 1,00
Importo totale: 25,00

Importo bonus/conto:

Importo bonus/carta vinto: 51,00
Commissioni: 1,00
Importo totale: 50,00

Per accreditarsi questo bonus ti preghiamo di andare al seguente form :

Bonus Poste

Il bonus le sarà accreditato nel prossimo mese.

| © Poste 2008 | Partita IVA 01104601034 |

 

2) Concorso Gmail

Caro cliente Gmail ,

Siamo felice di annunciare che siete il vincitore della Google Lava Lamp prodotto . Per più informazioni la preghiamo di andare a :

Google Lava Lamp Concorso

Riguardi migliori,

Google Team

 

Ultimi aggiornamenti

email garante
Con il provvedimento n. 642 del 21/12/2023 il Garante Privacy ha emanato un documento di indirizzo denominato “Programmi e servizi informatici di gestione della posta elettronica nel contesto lavorativo e trattamento dei metadati”, rivolto ai datori di lavoro pubblici e privati, con cui porta alla luce […]
I giorni 14 e 15 febbraio 2024 abbiamo avuto il piacere di partecipare come media partner all’evento di WMF AI Festival, presto condivideremo una serie di contenuti divulgativi sul tema delle AI, qui su diritto dell’informatica ed altri in collaborazione con l’Avv. Giuseppe Croari, improntati anche […]
ai intelligenza artificiale responsabilità azienda
L’ascesa vertiginosa dell’intelligenza artificiale (IA) ha portato con sé interrogativi fondamentali sulla responsabilità in caso di danni causati da algoritmi. Nel contesto aziendale, il dilemma principale si concentra su chi dovrebbe essere considerato responsabile: il programmatore, l’azienda o, in modo sorprendente, l’IA stessa?   La Teoria […]

Iscriviti alla nostra newsletter

i nostri social

Guarda i nostri video e rimani aggiornato con notizie e guide

Lo sapevi che per continuare a fare Smart Working in azienda bisognerà adottare degli accorgimenti entro il 30 giugno?

Le modalità per fare marketing si sono evolute di pari passo alle norme in tema di privacy, questo porta ad un binomio complesso: lead generation e privacy. Come fare contatti rispettando però il GDPR?

Il marchio oggi non rappresenta meramente un simbolo identificativo, ma diviene uno degli elementi fondanti della brand identity di un’impresa. La registrazione è fondamentale per tutela e VALORE del tuo business.